Virginia Coletta Logo

Virginia Coletta – Ufficio Stampa

Virginia Coletta, ufficio  stampa e PR.

Brief: l’esigenza è quella di creare un Logo professionale e che trasmetta cura del lavoro e nella ricerca, ma al contempo sia aggraziato, gentile, di buon gusto. Un Logo che trasmetta essenzialità, capacità di dialogare con semplicità andando al nodo delle questioni. La sensazione che deve suscitare è quella di aver davanti una professionista che sa il fatto suo, con una storia che parte dalla carta stampata e che arriva ai social network e che sviluppa connessioni e relazioni con un atteggiamento serio ma accogliente. Una persona che inizia la sua routine lavorativa con lentezza, raccogliendo le idee e leggendo le ultime notizie (e la pagina cultura!) davanti ad un caffè o un tè fumante. Una persona che è attenta ad ogni aspetto del suo lavoro con estrema cura, senza dimenticare l’aspetto di condivisione. Una persona attenta ai dettagli, che fornisce un prodotto di qualità, raccontando la tua storia, il tuo momento.

Come punto di partenza ho scelto uno stile pulito, minimale con un tocco di colore e di modernità.
In seguito ho declinato questo stile utilizzandolo in abbinato ad una simbologia dal significato intenso e che si adatta ad una personalità riflessiva, professionale, con una storia lavorativa che parte dalla carta stampata e arriva poi, alle nuove tecnologie.

Il simbolo: Le virgolette sono un segno grafico consistente in due virgole che vengono poste, (“ ” oppure « »), prima e dopo la parola o frase che si vuol porre in particolare rilievo; si usano per introdurre citazioni, discorsi diretti , espressioni che si vogliono mettere in evidenza. Essendo un segno tipografico rappresentano la scrittura e la carta stampata, ma sono utilizzate anche nel linguaggio moderno (web e social) con le medesime funzioni. Virginia, con il suo lavoro, cita la notizia, la mette in evidenza, in rilievo, aggiungendo il suo tocco personale e colorato nel discorso. Disegnate in un certo modo, possono somigliare anche alla nuvoletta della chat, rafforzando ancora di più il concetto di “discorso” inteso come “dialogo”. Ho cercato di giocare con font e dettagli: il simbolo è stato costruito partendo dal font!

La palette: mi è subito piaciuto il corrispettivo Bianco / Nero della carta stampata, l’ho voluto associare al giallo e al fuxia (due colori che la stessa Virginia mi aveva indicato) e al ceruleo. Questa tonalità cerulea (quasi un demin) è il colore di nascita dei nati ad ottobre (come Virginia) e indica una personalità serena, posata, equilibrata e rassicurante, spinge ad essere forti e propositivi, ma al contempo esprime anche calma e gioia. È stato indicato da Pantone come il colore del millennio e mi piace questo suo essere a cavallo tra gli anni 90 e gli anni 2000 e il suo effetto calmante in una società frenetica. Questa combinazione inoltre, rimanda al CMYK della stampa. Si può giocare con questi colori nei dettagli e negli accenti (diversi colori di sfondo, oppure di combinazione del simbolo…).

☽ Del percorso insieme, Virginia dice: “hai centrato benissimo il succo e l’essenza della mia attività e di come mi piacerebbe comunicarla!”